Mercoledì, 14 Settembre 2016 12:34

Otto composizioni istantanee

L'ascolto di queste otto tracce offre sensazioni ed emozioni inaspettate. 
Un organico con tromba e percussioni suggerirebbe una musica fortemente caratterizzata nei suoi aspetti ritmici e dinamici. Al contrario, ci si trova davanti a suoni centellinati e legati in un insieme intenso e concentrato, in un mix di dinamiche molto contenute. Per abusare di un ossimoro, ascoltiamo una densa rarefazione di suoni sempre diversi ed espressivi, inseriti in un contesto di continui echi e rimandi reciproci che denotano una grande coerenza di intenti. Rari lacerti melodici e suggestioni ritmiche coabitano con citazioni di silenzi cageani, che mantengono una tensione espressiva sempre presente. La scelta radicale di un tale paesaggio sonoro non penalizza l'attenzione, anzi, è uno stimolo per seguirne i colori cangianti nell'evoluzione del discorso musicale. 

Giancarlo Schiaffini

Pubblicato in Catalogue
Giovedì, 11 Febbraio 2016 11:35

Il soffio sulla pelle

Queste musiche sono il risultato di accurate e approfondite ricerche verso quelle culture diverse e/o antiche che abbiano, per caratteristiche oggettive musicali, culturali e organologiche, destato il nostro interesse. Non sempre è stato possibile ispirarsi a tracce precise, fondate su documenti musicali cartacei, infatti non tutte le culture oggetto delle nostre attenzioni hanno lasciato o lasciano tracce riconducibili alla scrittura musicale, invece sovente la nostra interpretazione è stata ricavata da registrazioni, racconti, mitologie, antichi testi e documentazioni iconografiche. Per queste ragioni, chi ricercherà in queste musiche un “ascetismo” di ordine etnico, ne rimarrà deluso, in quanto la “visione” che abbiamo voluto dare è quella di un ipotetico e fantastico incontro musicale tra noi, esecutori del XXI secolo, e i musicisti delle altre culture, immaginando di suonare un concerto insieme, ognuno mettendo in campo la propria fantasia, le conoscenze e competenze musicali. Sempre rimanendo sul titolo del cd, non sarà difficile immaginare l’aspetto sensuale ed emotivo che il soffio provoca quando è indirizzato verso la pelle di un’altra persona, ed il significato di guarigione che questo simboleggia per alcune culture, come quella tibetana, dove il sacerdote-guaritore soffia delicatamente e ritmicamente sul corpo del paziente in una sorta di rituale massaggio terapeutico, teso a ristabilirne gli equilibri energetici e psichici. Da un punto di vista antropologico musicale, un duplice aspetto ci ha affascinato: con lo studio del comportamento umano si cercano gli elementi utili alla descrizione e alla comprensione della musica, altresì attraverso lo studio delle musiche possiamo conoscere e comprendere meglio il comportamento umano dell’area geografica a cui il rito musicale fa riferimento.

Flauti usati da Roberto Fabbriciani</span></p> <p class="column">flauto iperbasso, flauto basso,flauto in do, ottavino, bangdi, bansuri, didgeridoo, dizi, fischietti vari, flauto a coulisse, flauto de millo, flauto delle ande, flauto di pan, flauto globulare, flauto in do, flauto in osso, flauto indio, flauto mandingo, flauto ocarina, flauto shakuachi, fula, peule, qudi, richiami di uccelli, voce, xiao

Percussioni usate da Jonathan Faralli

albero della pioggia, antico tamburo rituale sciamanico, australian wood brush, baka wood brush, balafon, bamboo chimes, bass drum, bell plates con arco, bullroarer, campane del tempio, campane in bronzo, campane Zenghouyi, campanelle medievali, campanelle rituali cinesi, campanelli giapponesi, cinese wind gong, crotali con arco, didgeridoo, feng gong, fung gong, grande maraca rituale, guiro, guiro in metallo, gumleaf, hosho, huehueti drum (antico tamburo maya), Hum Aspen drum, indian finger, cymbals, kajamba, lastra del tuono, maracas rituale, marimba bassa, piatti con arco, piatto cinese, pietre sonore, quica, richiami di uccelli, shekere, shell chimes, sistrum, sonagli del serpente, sonagli di unghie di capra, sonagli inuit, sonagliera chiquitsi, sonagliera indiana, sonajeros de caracoles, spring drums, suono della fontana, tabla, talking drum, tam tam cinese, tamburi esquimesi, tamburo a cornice con sonagli, tamburo d’acqua, tamburo medievale, tamburo sonaglio africano, tampura, tasmanian clapstick, teponatzli, traditional chau gong, vibrafono con dita, vibrafono con arco, voce, wind metal chimes, wood drum, campane in bronzo costruite dallo scultore di oggetti sonori Andrea Dami

Pubblicato in Catalogue